7 Maggio 2020:consegna carico farmaci alla Libya

Buongiorno a tutti,
vi comunico con gioia e orgoglio che
il giorno 7 Maggio, in un periodo di grandi difficoltà, abbiamo consegnato un carico di tre tonnellate di farmaci e dispositivi medici, all’ospedale di Misrata.
Ricordiamo che la campagna raccolta fondi era iniziata il 1 Gennaio 2020.
Ringraziamo ogni nostro sostenitore e tutte le persone che hanno contribuito a realizzare questo grande progetto a cui seguiranno molti altri.
Un ringraziamento particolare a:

Centro Missionario Medicinali ONLUS

PALP - Pubblica Assistenza Litorale Pisano

Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

Farmacia Minucci Pisa

Pasticceria La Petite








ALERT: campagna di raccolta fondi per italiani in difficoltà economiche


Dez ha aperto una campagna di raccolta fondi a seguito dell'emergenza sanitaria e del lockdown in Italia per famiglie e anziani in 
difficoltà nell' acquisto di generi alimentari.
Potete donare tramite il portale GOFUNDME,questo il link:

https://www.gofundme.com/f/qgkk8-uniti-per-l039italia


Ogni 1000€ raggiunti devolveremo la somma, suddividendola per famiglie e rendicontandola sul sito e sui social.

Grazie




Chi siamo

Sappiamo quanto sia importante che tu ti possa fidare delle persone che si occupano dei tuoi figli ed è per questo che abbiamo riunito anni di esperienza e competenza per assicurare la massima cura. Offriamo una gamma di soluzioni per l'infanzia: dai un'occhiata al nostro sito web o mettiti in contatto con noi per maggiori informazioni.

APERITIVO DI SOLIDARIETA' 23 FEBBRAIO 2020

Un evento di raccolta fondi per Dez con il quale tutti i partecipanti hanno contribuito al prossimo invio di un carico di farmaci agli ospedali civili libici. Un sentito ringraziamento a tutti!

APERITIVO DI SOLIDARIETA'

A Pisa l’aperitivo si fa anche per una buona causa: DEZ e la Pasticceria La Petite vi invitano a partecipare ad un evento di solidarietà gustando un ottimo aperitivo in perfetto stile italiano e offrendo supporto sanitario ad un popolo afflitto dalla guerra.

Pasticceria La Petite Domenica, 23 Febbraio 2020 alle ore 18:00
#AiutiUmanitari #Solidarietà #Beneficienza #NoProfit #Misrata #MisrataHospital #Insieme .

DONATE NOW

HELP US TO SEND MEDICINE TO LIBYAN PEOPLE!
THANKS FOR YOUR SUPPORT!
YOU CAN 
DONATE ON OUR WEBSITE OR
https://www.retedeldono.it/it/progetti/dez/welcome-to-tawergha-–-libya

Libya

Libya, un paese che non ha mai acquisito una coscienza identitaria nazionale, suddiviso in tre aree, Tripolitania, Cirenaica e Fezzan, ha sperimentato da sempre le conseguenze dovute alle rivalità tra clan, fazioni, gruppi tribali, fino a giungere alla dittatura di Gheddafi e al bombardamento Nato nel 2011, a seguito del quale si sono create le condizioni che hanno portato il Paese ad una guerra civile, nel cui contesto si sono inseriti attori regionali ed internazionali, lasciando il popolo libico in una condizione di estrema difficoltà e indigenza. Immagini dal web.

DAR EL ZAKAT
Tawergha .immagine dal web la municipalità si trova a 40km da Misurata, evacuata forzatamente nel 2011.
Tawergha una città fantasma. Immagine dal web.

si sopravvive, quando vivere diviene un lusso


  " c'è una stagione per tutto ed una per ogni attività sotto il cielo di Tripoli.C'è il tempo cui si cerca di ammazzare il tempo e il tempo in cui si cerca di non farsi ammazzare"

Khalifa Abo Khraisse regista
video dal web

Divieni anche tu un imprenditore di successo!
Ri-costruisci con noi la città di Tawergha,
assemblando ogni giorno 
i pezzi mancanti 
per EDIFICARE LA VITA!






Despite Pact, Deliberate Damage, Security Concerns Prevent Return to Tawergha

(Beirut, January 24, 2019) – Most of the 48,000 former residents of the Libyan town of Tawergha, forcibly displaced for seven years, have not been able to return home, Human Rights Watch said today after visiting the town.

Despite reconciliation agreements that should have paved the way for Tawerghans’ return, the massive and deliberate destruction of the town and its infrastructure, and a pervasive feeling of insecurity, have kept all but a few families from returning. New satellite imagery analysis shows that between 2013 and 2017, when militias from the nearby city of Misrata effectively controlled Tawergha, over 20 kilometers of the city’s underground electric cable network was most likely removed and apparently stolen.

“The militias, predominantly from Misrata, that uprooted and expelled the Tawerghans didn’t stop there but presided over the city’s systematic destruction, apparently to ensure that the displaced would find it impossible to return,” said Hanan Salah, senior Libya researcher at Human Rights Watch. “The Government of National Accord should urgently devise a strategy for Tawerghans’ safe return, ensuring reconstruction and security, and accountability for militia members and commanders responsible for deliberate displacement and destruction.”

The International Criminal Court (ICC) prosecutor should consider possible war crimes and crimes against humanity against the Tawergha community as part of her office’s ongoing investigative efforts to address ongoing grave abuses in Libya, Human Rights Watch said.

An estimated 48,000 Tawerghans have been dispersed around the country since the uprising that ousted Muammar Gaddafi in 2011. In August of that year, the entire civilian population fled approaching anti-Gaddafi armed groups, predominantly from Misrata, fearing attacks and reprisals.

In what amounts to collective punishmentand forced displacement, a possible crime against humanity, armed Misrata groups and civilian authorities subsequently blocked and threatened Tawerghans who tried to return home, accusing them of siding with Gaddafi and of committing atrocities against those seeking his overthrow. People from Tawergha were unable to visit, let alone return, to their homes until the signing of the peace charter in 2018.

Representatives of the two cities signed a reconciliation charter in June that in principle provided for the Tawerghans’ return. But as of December, only about 100 families have attempted to resettle in their hometown, according to the International Organization for Migration.

Returnees face a devastated infrastructure, with no electricity, running water, or telecommunications, and scant education and health services. Some said they still feared attacks and retaliation by Misrata militias.

Human Rights Watch visited the Libyan town of Tawergha, where only a handful of the 48,000 former residents forcibly displaced for seven years have returned to their homes.

Human Rights Watch visited Tawergha in September and met with the Local Council, the main body representing and coordinating relief for the city, nongovernmental organizations, the commander in charge of security from the predominantly Misrata-staffed Central Military Region – a unit nominally aligned with the Government of National Accord’s (GNA) Defense Ministry, and eight Tawerghan families who had returned. Human Rights Watch also visited Misrata and met with municipal officials who negotiated the return process and are overseeing the implementation of peace agreements on Misrata’s behalf.

Human Rights Watch also interviewed by telephone in December five families from Tawergha living in Tripoli, Benghazi, and Ajdabiya, who have decided against returning, citing the destruction and security concerns. Names of those interviewed, other than officials, have been changed to protect them from possible reprisals.

Tawergha Local Council members told Human Rights Watch that all power stations, water purification plants, water distribution tanks, and underground electric cables had been looted or damaged to the point of being inoperable. A tour of the city confirmed that this appeared to be wholly or largely true. Researchers also found that all public administrative buildings, including the courthouse, and the main bank branch, the general hospital and many if not all 22 schools suffered damage, much of it apparently from arson, as well as looting.

Local Council members said that all of the town’s private houses and shops had also been looted and damaged. When researchers drove through the town, and in nearby agricultural areas close to the river, every structure they saw or stopped at appeared to have some structural damage, including some caused by fire.

Three council members said that when displaced Tawerghans first attempted to return to the town in 2013, armed groups from Misrata looted and destroyed the town further to prevent their return. Historic satellite imagery assessed by Human Rights Watch also shows continuing deliberate destruction of electricity infrastructure after April 2013.

Armed groups from Misrata and civilian authorities in that city have exercised effective control, without interruption, over Tawergha since August 2011. The armed groups were largely affiliated with the Misrata Military Council, which coordinated military activities of armed groups from Misrata in the aftermath of the 2011 revolution.

Armed groups from Misrata, given their effective control of the city since 2011 either destroyed and looted the town themselves, or allowed others to do so, Human Rights Watch said.

Under international human rights and humanitarian law, the GNA, as the recognized and competent government authority, is required to facilitate the voluntary, safe and dignified return of displaced people to their homes and help them recover their homes, property and possessions, Human Rights Watch said. The Libyan authorities are required to investigate and prosecute all those responsible for international crimes, including war crimes and crimes against humanity, including commanders who knew or should have known about the crimes committed by their subordinates and failed to take all reasonable steps to prevent the crimes.

During the visit, Human Rights Watch observed that, despite the GNA’s commitment, reconstruction and recovery have yet to start in earnest. As of December 2018, the state electricity company had installed only one electricity cable, for street lights, on part of the main road. One NGO was retrieving unexploded remnants, and international organizations had provided limited food and non-food parcels, residents said. The head of the Local Council of Tawergha, Abderrahman al-Shakshak told researchers during a meeting in Tawergha on September 24 that despite pledges by authorities, the initial phase of clearing debris and assessing damage was moving slowly.

All Tawerghan residents interviewed by telephone said the scale of destruction had prevented their return. Some expressed anxiety about being in a city that remained under the watch and effective control of Misrata militias. Four of the five displaced Tawerghans interviewed also said they objected to provisions in the Reconciliation Charter that curbed their rights, including to express themselves.

Acts aimed at preventing the return of the civilian population to their homes in safety and dignity, including physically blocking people from going back and deliberate destruction and looting, are unlawful, Human Rights Watch said.

The ICC prosecutor has a mandate to investigate crimes against humanity, war crimes, and genocide committed in Libya since February 15, 2011. Rampant militia violations since then have largely gone unpunished at the domestic or international level. That includes violations against Tawerghans, such as mass long-term arbitrary detention, torture and other ill-treatment, forced displacement, and unlawful killings. The ICC prosecutor should probe ongoing grave crimes by all sides, including possible serious crimes against Tawerghans, including deliberate acts preventing their return.

“While nothing can reverse seven years of forced displacement and dispersal, a measure of accountability for causing and preventing their return will not only bring justice to victims of serious violations and restore dignity, but it could serve as a deterrent for future crimes,” Salah said.

















Siamo presenti sui social
  

Resta sempre aggiornato sulle iniziative che metteremo in campo! "WE ARE ALL HUMANS"

Buon Natale
Il Natale e' un momento di gioia, di serenità,
e vorrei condividerlo con tutti Voi,
con l' entusiasmo dei bambini,
con il calore di una famiglia raccolta intorno ad un tavolo,
con il desiderio e l' auspicio di una rinascita, di emozioni,
sentimenti e amore.
In questa immagine di Tawergha ho sintetizzato ogni parola, superandone il senso semantico.
Questo e' il momento dell' anno nel quale tutti noi percepiamo il desiderio di donare e di creare il senso della Vita:
"Dona a chi non ha ciò che possiedi tu!"


I HAVE A DREAM...
..che un giorno il popolo di tutto il mondo si svegli e viva pienamente il significato della solidarietà e alla Guerra risponda con l’Amore, donando Speranza e Gioia di vivere!
Sogna anche tu, se puoi sognarlo, puoi farlo!



Prendiamoci cura 
dell'Umanità,
prendiamoci cura di 
Noi stessi!


"Fecero un deserto e lo chiamarono Pace"
                               Tacito



Dez vuole restituire una vita dignitosa al popolo libico; non possiamo cambiare il mondo, tantomeno gli orientamenti dei Governi,ma possiamo soffiare sul vento del cambiamento e renderci parte integrante di esso. Possiamo farcela, tutti insieme come una grande squadra .

TAWERGHAN CHILDREN

Sono trascorsi quasi 9 anni dalla guerra che condusse alla fine della Jamāhīriyya di Gheddafi . Nel 2018 i rappresentati delle municipalità di Tawergha e Misurata sono giunti ad un accordo affinché la popolazione costretta a vivere nei campi profughi possa rientrare nella città , vuota e saccheggiata.
I tawerghan hanno bisogno del nostro sostegno, queste sono le condizioni in cui sono costretti a vivere ogni giorno.
In questo mondo dove il silenzio copre il sibilo di ogni richiesta di aiuto,
anche il passo di una formica può far rumore! Aiutaci, anche il tuo passo sarà fondamentale !

AVVISO IMPORTANTE

Siamo ai nastri di partenza !
Con tanta emozione e gioia comunico che
DAR EL ZAKAT pubblicherà a breve la sua prima campagna di raccolta fondi per acquisto farmaci per la popolazione libica.
Apriremo il nuovo Anno con tanti progetti e iniziative che potranno realizzarsi grazie al vostro supporto !
Un Felice Anno Nuovo a tutti!

STAY TUNED!

ON SHORT FINAL!

Abbiamo cercato il vero significato di DONARE,
esso sottende la volontà di votarsi con impegno e Amore, di consacrarsi a qualcosa.
Tra pochi giorni potrai diventare anche tu un Donatore di DEZ, mettendo in azione la macchina degli aiuti al popolo libico!



Progetto acquisto farmaci: WELCOME TO TAWERGHA

welcome to Tawergha

ALLA GUERRA NOI RISPONDIAMO CON L' AMORE !

Tawergha – Libya , città fantasma a 40 Km sud di Misurata, evacuata forzatamente dalla Milizie nel 2011, ha subito conseguenze e drammi umanitari, i suoi abitanti vivono attualmente in accampamenti con scarse condizioni igienico-sanitarie.

Nel febbraio 2018, è stata data la possibilità alla popolazione Tawerghan di rientrare nella loro città.

Molte sono state le promesse fatte dalle Autorità, ma ad oggi le persone vivono ancora in un accampamento vicino alla città fantasma, in condizioni di forte disagio.
Mancano soprattutto i farmaci di primo soccorso, farmaci generici per la cura del diabete, ipertensione, ed  in particolare antibiotici per la  Leishmaniosi (Black Fever), malattia altamente contagiosa ,che si rendono di vitale importanza soprattutto per i bambini che vivono nel campo allestito.

PRENDITI CURA DI TE, DELLA TUA VITA ATTRAVERSO LA DONAZIONE ALLE FAMIGLIE DI TAWERGHA, CONTRIBUIRAI A MIGLIORARE IL MONDO !


DONATE NOW

Help us to send medicine to Libyan people!
Thanks for your support!
YOU CAN DONATE ON OUR WEBSITE OR www.retedeldono.it/it/progetti/dez/welcome-to-tawergha-–-libya



immagine dal web

DONATE NOW

BEFORE

DURING

AFTER

Donate now

We are so grateful for your support,
thank for your few donations.
Please continue to support us

https://www.retedeldono.it/…/dez/welcome-to-tawergha-–-libya

Tripoli,Libya

Children in Tripoli,Libya.
Dez can't give less than the commitment has undertaken.
We wish to bring back childhood to them.

Bambini in Tripoli, Libia.
Dez non intende venir meno all'impegno preso.
Noi desideriamo restituire loro l'infanzia.

DONA ORA
www.retedeldono.it
cerca il progetto: WELCOME TO TAWERGHA 


DONATE NOW

Questi bambini hanno bisogno di un eroe.
Potresti essere tu.
Dona adesso

DAR EL ZAKAT

La Libya non è cosi lontana.Poche miglia nautiche ci separano dalle sue coste.
Il fato ci ha fatti nascere nel paese giusto,
diversamente saremmo noi a chiedere aiuto.
Dimostra la tua riconoscenza, dona il tuo contributo,
dona la possibilità al popolo libico di potersi curare.

DONA ORA:

www.retedeldono.it
progetto : welcome to Tawergha
(puoi detrarre la tua donazione)

oppure sul sito:

www.darelzakat.it

Grazie








DONATE NOW

La leishmaniosi nella forma umana si sta diffondendo rapidamente in Tawergha,e necessitano antibiotici.
AIUTACI A CURARE BAMBINI,ADULTI,ANZIANI

DONA ORA 
Sul nostro sito
o
www.retedeldono.it
progetto: welcome to Tawergha












Chi siamo

DEZ è un’Associazione no profit che porta aiuti umanitari al popolo libico. La nostra squadra è composta da persone che condividono pienamente il senso di Umanità e di responsabilità sociale, e che hanno deciso di dimostrare che si può operare nel pieno della trasparenza e correttezza, perseguendo le finalità dell’Associazione, e fornendo il rendiconto di ogni voce di spesa.

DEZ cambia le regole!










WE ARE ALL HUMANS

Non esiste luogo in cui l'Amore non possa vincere!
AIUTACI a far si che prevalga il senso di Umanità
dove la Guerra ne ha cancellato ogni traccia.

DONATE NOW

https://www.retedeldono.it/…/d…/welcome-to-tawergha-–-libya…

OR:

www.darelzakat.it

thanks for your support!


MERITANO DI VIVERE

AIUTACI AD OFFRIRGLI LA POSSIBILITA' DI CURARSI

The History of Tawergha

Tawergha, ha pagato per tutti i crimini commessi da Gheddafi,e necessita di aiuti umanitari,affinchè la popolazione possa rientrare nella città e vivere dignitosamente.

DONA ORA

Sono le esperienze vere che ci cambiano, le situazioni, le persone che incontriamo nel nostro percorso.
Ed il cambiamento genera cambiamento, lasciamoci
portare dal vento del cambiamento laddove risiede
il vero senso della Vita.
Si dice che il battito di ali di una farfalla in Brasile possa
provocare un uragano in Texas,e a fronte di questo,
facciamo sentire al mondo la nostra voce, dimostriamo che il Bene prevale sull'orrore delle guerre.Cambiamo il mondo, iniziamo donando un piccolo contributo che per il popolo della Libya significa un'opportunità in più di VIVERE.
Grazie

DONATE NOW

https://www.retedeldono.it/…/d…/welcome-to-tawergha-–-libya…

OR

www.darelzakat.it


Please Donate Now


"There's a desert road from Tripoli to nowhere, some place better than you've been.


A hot dry wind blows right through me.


The baby's

crying and I can't sleep,
but we both know a change is coming,
coming closer sweet release.
We are calling you..."
Please DONATE NOW

https://www.retedeldono.it/…/d…/welcome-to-tawergha-–-libya…

OR

www.darelzakat.it

Thanks souls❤️









Children in Tripoli

I bambini a Tripoli hanno bisogno di tornare alla normalità.
Aiutaci ad offrire loro il supporto,
Aiutaci a portare aiuti umanitari alla popolazione.

DONA ORA

https://www.retedeldono.it/it/progetti/dez/welcome-to-tawergha-–-libya?donationsrefresh

OR

www.darelzakat.it

Grazie



Giornata di raccolta farmaci

Il giorno 7 Febbraio 2020
saremo presenti per la giornata della donazione del farmaco ,presso la FARMACIA MINUCCI -PISA, nell'orario 9-20.
Vi aspettiamo per una giornata interamente dedicata all'umanità e alla solidarietà verso il popolo libico.
Grazie


GIORNATA DELLA DONAZIONE FARMACO 
7 FEBBRAIO 2020

Un grande successo per DEZ che in questa giornata ha raccolto due grandi scatole di farmaci grazie alla generosità e altruismo di Pisa e della Farmacia Minucci.
Un caloroso ringraziamento a tutti!